fbpx
Italia

Cosa vedere a Montepulciano in un giorno

Pinterest LinkedIn Tumblr

La Toscana è una regione splendida e ricca di città meravigliose e di piccoli borghi che custodiscono tesori come nel caso di Montepulciano.

Con viste incredibili la cittadina collinare di Montepulciano, merita la salita, soprattutto per la sua piazza principale, dove è stato girato “Twilight” e gli eleganti palazzi e chiese rinascimentali.

Dista circa 60 km da Siena, il paese si affaccia su due delle valli più belle della Toscana, la Val di Chiana e la  Val d’Orcia.

Oggi, la città di Montepulciano ha l’aspetto che aveva alla fine del 1500, una combinazione di architettura medievale con aspetti anche rinascimentali. Alcuni raffinati tocchi barocchi decorano le chiese, ma l’architettura è molto omogenea.

Di probabile origine etrusca, al suo apice medievale fu alternativamente alleata o sotto il dominio di  Siena o Firenze. Importanti artisti e architetti furono attratti in città dalle famiglie nobili che qui mantennero la loro influenza più a lungo che in altre città toscane.

Arroccata pittorescamente su una collina, la città stessa è forse la sua più grande attrazione turistica.

Scopri le cose da vedere e le migliori attrazioni a Montepulciano.

Piazza Grande

La piazza principale di Montepulciano si chiama ufficialmente Piazza Vittorio Emanuele, ma tutti la chiamano Piazza Grande.
La circondano alcuni degli edifici più importanti della città. L’austero Palazzo Comunale domina il lato ovest della piazza, iniziato nel XII secolo,  fu ristrutturato poi alla fine del XIV secolo dall’architetto rinascimentale fiorentino Michelozzo.
La semplice facciata con la sommità merlata e la forma della torre ricordano Palazzo Vecchio a Firenze, anche se questo è più simmetrico.


Dalla sommità della torre, su cui si può salire, si aprono scorci panoramici sulla campagna toscana. Palazzo Contucci , di fronte, fu opera di Antonio da Sangallo il Vecchio nel XVI secolo e contiene affreschi di Andrea Pozzo.
Il Palazzo Tarugi di fronte al Duomo è stato attribuito ad Antonio da Sangallo il Vecchio, è stato residenza della famiglia Nobili e successivamente della famiglia Tarugi, ha una loggia aperta al piano terra, e adiacente al palazzo c’ è una fontana eretta nel 1520, che incorpora due colonne etrusche e sormontata da due leoni con lo stemma dei Medici.

Indirizzo: Piazza Grande, Montepulciano

Duomo (Cattedrale)

L’attuale duomo, progettato da Ippolito Scalza, fu eretto tra il 1592 e il 1630 sul luogo di una precedente chiesa parrocchiale, di cui il campanile è l’unica reliquia.
La pietra grezza della facciata, destinata a sostenere un pezzo più decorativo, è rimasta incompiuta.


All’interno, a sinistra del portale principale, è la figura del primo Rinascimento di Bartolomeo Aragazzi, segretario di papa Martino V, di Michelozzo di Bartolomeo.
La tomba è stata fatta a pezzi e troverai altri frammenti in altri punti nella cattedrale.
Dietro l’altare maggiore si trova un bel trittico quattrocentesco dell’Assunta di Taddeo di Bártolo.
La Madonna del Pilastro di Sano di Pietro è un piccolo, ma bellissimo dipinto su tavola di Maria con un Gesù paffuto dai capelli rossi che tiene un uccellino.

Indirizzo: Piazza Grande, Montepulciano

Chiesa di San Biagio

Al di sotto delle mura cittadine, alla fine di un lungo viale di cipressi, la chiesa di San Biagio fu costruita dal 1518 al 1545 da Antonio da Sangallo il Vecchio ma mostra l’influenza del Bramante.
Costruito in travertino color oro per ospitare un’immagine molto venerata della Madonna, è considerato uno dei più bei palazzi del Rinascimento.
Il suo interno, aperto e splendidamente proporzionato, è a croce greca, con quattro bracci di uguale lunghezza e un’alta cupola sorretta da un tamburo.
Dei due campanili liberi quello di destra è incompiuto. Il presbiterio ha affreschi del XVI secolo raffiguranti la Morte, l’Assunzione e l’Incoronazione della Vergine, ritenuti opera dei fratelli Zuccari.
La vicina canonica e la sua fontana furono progettati dal Sangallo ma costruiti dopo la sua morte.

Indirizzo: Via di S. Biagio, 20,  Montepulciano

Fortezza Medicea

La Fortezza Medicea è un edificio del 1261, in origine era un palazzo militare.

La fortezza è stata più volte distrutta e ricostruita a causa delle contese su Montepulciano da parte di senesi e fiorentini, la sua ultima ricostruzione è attribuita all’architetto Antonio da Sangallo il Vecchio ed è stata poi anche ristrutturata da Augusto Corbi.

Attualmente alcuni suoi locali sono utilizzati come spazi espositivi, ed anche come istituto universitario, invece i magnifici spazi esterni e la piazza d’armi sono usati come giardini pubblici.

Indirizzo: Via di S. Donato, 53045 Montepulciano

Chiesa di Sant’Agostino

La bella facciata rinascimentale della chiesa, insieme al rilievo in terracotta nel timpano sopra la porta, è di Michelozzo di Bartolomeo, che collaborò con il preminente architetto fiorentino Brunelleschi e fu seguace dello scultore Donatello.
Tuttavia, la chiesa risale a diversi secoli prima.
Fu iniziata nel 1285 ed è la più antica chiesa rimasta a Montepulciano.
I restauri della fine del 1700 hanno modificato notevolmente l’interno, eliminando le precedenti navate.
Sull’altare maggiore il crocifisso ligneo attribuito a Donatello.
Di fronte alla chiesa c’è un campanile sormontato da un Pulcinella del XVI secolo che suona una campana ogni ora.

Indirizzo: Piazza Michelozzo, Montepulciano

Museo della Tortura

Se ti piace il genere e sei appassionato del tema e di storia  il museo della tortura  potrebbe interessante, questa vasta collezione si trova nel Palazzo Bellarmino a Montepulciano.
Esposti in gallerie opportunamente buie, i reperti sono ulteriormente illustrati da raffigurazioni contemporanee e risalgono al Medioevo attraverso l’Inquisizione e fino al XVIII secolo.

Indirizzo: Via San Donato 12, Montepulciano

Palazzo Avignonesi

Si pensa che il Palazzo Avignonesi sia stato progettato da il Vignola, il cui vero nome era Giacomo Barozzi, nel XVI secolo.
La facciata tardorinascimentale presenta bugnati (blocchi di pietra sovrapposti)al piano terra e finestre ai piani superiori con frontoni alternati triangolari e curvilinei.
Nella piazza antistante il palazzo si trova una colonna con il Marzocco , leone simbolo dell’autorità fiorentina e medicea. Il leone è opera dello scultore Sarrocchi.

Il Palazzo Avignonesi è un importante monumento del Rinascimento toscano, un edificio tra i più famosi per l’architettura Poliziana del Cinquecento.

Indirizzo: Via di Gracciano 99, Montepulciano

Degustazione di vino

Montepulciano è famosa per il suo Vino Nobile che può essere prodotto solo a Montepulciano.

Il Vino Nobile di Montepulciano è un vino rosso a Denominazione di Origine Controllata e Garantita (DOCG) prodotto , nel territorio del comune di Montepulciano. Il Vino Nobile di Montepulciano  è vinificato da un’antica selezione clonale del vitigno Sangiovese detto Prugnolo Gentile.

Il Nobile di Montepulciano deve contenere almeno il 70 per cento di sangiovese, e per la restante parte 30% possono usare altri vitigni, della regione Toscana, ed è invecchiato almeno per due anni.

Le cantine di Montepulciano sono sparse per la città, non avrai difficoltà a trovare degustazioni di ogni tipo.

Cosa mangiare a Montepulciano

Come in tutta la Toscana, anche a Montepulciano c’è una lunga lista di specialità gastronomiche da provare.
I pici , che sono originari di Siena, si trovano anche proposti in quasi tutti i ristoranti a Montepulciano.
Si tratta di grossi spaghetti fatti di acqua e semola ed il condimento principale usato in questa zona è quello di  briciole di pane toscano tostato con tanto aglio e peperoncino.
Qui come in tutta la regione trovi un ottimo olio d’oliva e i tipici cantucci alle mandorle.

Dove dormire a Montepulciano 

Ti consiglio di alloggiare nel favoloso hotel rustico- chic che si chiama FATTORIA SAN MARTINO, clicca qui per scoprire gli interni e la bellezza di questo albergo immerso nel verde e nelle colline toscane a due passi dalla cittadina di Montepulciano.

 

Come arrivare a Montepulciano

  • Arrivare a Montepulciano è possibile da una qualsiasi delle principali porte della Toscana, ad esempio dagli aeroporta Pisa e Firenze
  • Da Roma, con un’auto, prendere un treno o un autobus, organizzare un trasferimento tramite il tuo hotel
  • Se arrivi in ​​treno , tieni presente che la stazione ferroviaria non è nel centro della città, né è raggiungibile a piedi, quindi dovrai prendere l’autobus locale su per la collina o organizzare un trasferimento in hotel.
  • Da Roma a Montepulciano ci vogliono circa 2,5 ore in auto.
  •  Montepulciano dista da Firenze solo un’ora e mezza di auto e  meno di un’ora da Siena Quindi, una gita di un giorno a Montepulciano è molto facile da aggiungere al tuo itinerario in Toscana, se hai poco tempo.

Dove parcheggiare a Montepulciano

Se arrivi in città con la macchina ti consiglio di parcheggiare in via dell’Oriolo dove trovi un ampio parcheggio gratuito e che si trova alle porte della città.

Con delle comode scale potrai accedere all’interno di Montepulciano e mentre sali godere del panorama sulle verdi colline circostanti.

Stefania, copywriter e digital strategist, amo leggere, viaggiare ed ascoltare le storie dal mondo. Adoro l'Asia. Vegan, piena di speranza per un pianeta migliore, innamorata del mio cagnolino Giotto.

Stefania, copywriter e digital strategist, amo leggere, viaggiare ed ascoltare le storie dal mondo. Adoro l'Asia. Vegan, piena di speranza per un pianeta migliore, innamorata del mio cagnolino Giotto.

Write A Comment