fbpx
Italia

Trekking semplice in Trentino: Passo San Pellegrino – Soraga di Fassa

Pinterest LinkedIn Tumblr

Dopo una accurata analisi dei percorsi da poter effettuare per la prima vera giornata della nostra vacanza in Trentino del 2020 scelgo un tragitto semplice, panoramico e non troppo lontano dalla nostra base, Trento.

Non voglio rischiare di sentire l’acido lattico per tutta la settimana e far affaticare i miei compagni di viaggio, Fabio e Giotto.

Inoltre il tempo non promette molto bene, il meteo anzi suggerisce pioggia per l’intera giornata, quindi non vale la pena allontanarsi troppo e rischiare una bella delusione, per questo ci mettiamo in macchina pronti a raggiungere in poco tempo Soraga di Fassa, o meglio l’Hotel Miralago.

Appena arrivati ci accolgono il sole e simpatici asini accompagnati da super rilassate mucche, Giotto è molto eccitato sente già l’odore di avventura e di libertà.

LE CARATTERISTICHE DEL TREKKING A SORAGA DI FASSA

Il parcheggio costa 5€ per l’intera giornata, ci incamminiamo con i nostri zainetti e le borracce piene verso il percorso segnalato.

soraga di fassa

La strada è sterrata e praticamente pianeggiante, ci sono diverse persone e altri cani insieme a noi quindi Giotto resiste al guinzaglio e pazientemente si adegua al nostro passo.

In poco tempo arriviamo alla conca di Fuciade, un bellissimo anfiteatro calcareo dominato da cime maestose (Sas de l’Om, Jigolé, Sas de Valfreida), un vero spettacolo per i nostri occhi.

Ci fermiamo un po’,  il tempo di uno snack e di qualche scatto a Giotto che dimostra tutta la sua felicità per questa escursione e per la natura che ci circonda.

Ci stendiamo sul prato che sembra quasi disegnato a mano, se osservo intorno a me sembra di essere stati catapultati in una favola, il verde ci accoglie e ci abbraccia, il sole ci scalda senza violenza, le montagne ci osservano potenti e magiche, in questi momenti capisco quanto sia confortante e necessaria la natura per vivere una vita piena ed equilibrata, per ristabilire le priorità e per liberare la mente da troppi pensieri inutili. Ora ci sono solo i profumi che mi inebriano, il vento che mi accarezza e la bellezza che abbraccia il mio cuore, non serve nient’altro.

trekking soraga di fassa

Se mi guardo intorno mi sento nel posto giusto, nel mio habitat naturale, sento di appartenere a questi luoghi e di voler trascorrere più tempo in queste cornici, riappropriandomi degli spazi più idonei dove respirare e lasciar andare il superfluo, dove la vita fluisce e vive.

L’itinerario poi si conclude al rifugio Fuciade dove ci fermiamo per una sosta molto gradita dove io assaporo estasiata una macedonia con frutti di bosco locali e Fabio una torta tipica, lo strudel, Giotto invece deve accontentarsi dei suoi biscottini e degli sguardi teneri di alcuni bambini presenti.

In questo frangente arriva un violento temporale che fortunatamente ci permette di ripararci per un po’ nel rifugio, ma dato che non ne vuol sapere di smettere ci infiliamo il kway e ci incamminiamo verso il parcheggio che in fin dei conti non è troppo distante.

Tuttavia ammetto che non è stata una bella idea, perché Giotto ci guarda stupito e triste perché lo abbiamo esposto alle intemperie, poverino è completamente fradicio, ma lo stesso si può dire anche di noi nonostante un minimo di  attrezzatura in più.

Saliamo in macchina e nonostante il clima estivo accendiamo il riscaldamento a tutta, in pochi istanti riprendiamo quasi le sembianze umane.

Questo breve trekking ci ha dato la spinta giusta per iniziare la nostra vacanza trentina, iniziamo a pianificare i giorni seguenti e le nuove zone da esplorare, entusiasmo e curiosità ci accompagnano nei nostri 7 giorni immersi tra natura, bellezza, relax e aria pura.

La passeggiata è adatta a tutti, ed è percorribile anche con passeggini da trekking.

PASSEGGIATA DI MONTAGNA: LE CARATTERISTICHE

Fondo stradale: Sterrato
Durata: 1.00 ore, Facile
Lunghezza: 3,6 km

SE SEI APPASSIONATO DI TREKKING LEGGI ANCHE QUESTI POST —->

Stefania, copywriter e digital strategist, amo leggere, viaggiare ed ascoltare le storie dal mondo. Adoro l'Asia. Vegan, piena di speranza per un pianeta migliore, innamorata del mio cagnolino Giotto.

Stefania, copywriter e digital strategist, amo leggere, viaggiare ed ascoltare le storie dal mondo. Adoro l'Asia. Vegan, piena di speranza per un pianeta migliore, innamorata del mio cagnolino Giotto.

Write A Comment