Come far a non amare la “lacrima dell’india”, magnifici paesaggi, una natura incontaminata e suggestivi templi buddisti .

Ti consigliamo i nostri preferiti, anzi gli imperdibili perché in Sri Lanka noi abbiamo amato tutto, ogni angolo visitato, ogni persona incontrata ed ogni animale osservato di nascosto! Sì anche il varano che si è lanciato in mezzo alla strada ad Anuradhapura!

Sri Lanka Viaggio: le mete più gettonate

1.Spassarsela a Mirissa Beach

Una lunga spiaggia bagnata da un mare limpido e caratterizzata dal suo famosissimo scoglio e scorci mozzafiato. Le onde, sono ideali per chi vuole cimentarsi con il surf o semplicemente per chi ama il brivido di giocare con l’oceano.

La spiaggia di Mirissa ti regalerà passeggiate indimenticabili, tramonti mozzafiato e serate romantiche accompagnati dal “calore” dei tanti piccoli locali sulla spiaggia dove si possono gustare piatti tipici o semplici cocktail da sorseggiare in completa armonia con la natura circostante.

Potrai ammirare lo spettacolo dei tanti cagnolini che giocano sulla spiaggia o che si refrigerano in mare, come succede in molte spiagge dello Sri Lanka e se tutto questo non dovesse bastare per donarti un completo relax potrai lasciarti coccolare in uno dei centri massaggi a ridosso della spiaggia. Attenzione potrebbe venirti voglia di fare una follia e trasferirti!

2.Alla ricerca delle Balene

Lo Sri Lanka è una terra indimenticabile per quanto riguarda la varietà delle specie animali che si possono incontrare, dal porto di Mirissa  si può partire per un’avventura che lascia tutti senza fiato, tante piccole imbarcazioni colorate ti accompagneranno in un viaggio (qualche volta un po’ agitato) verso la ricerca dell’animale più grande che il nostro pianeta abbia mai ospitato: la balenottera azzurra.

Dopo aver affrontato le onde dell’oceano indiano e con un po’ di pazienza, finalmente scorgerai all’orizzonte il primo soffio dello sfiatatoio di una balena, la barca accelererà per raggiungerla e potrai osservare da vicino questi emozionanti animali che si muovono con maestosità e leggiadria nonostante le loro dimensioni.

3.Safari a Yala Park

Si, hai letto bene, Safari! In Sri Lanka è infatti possibile provare l’ebrezza del safari esattamente come in Africa, la fauna e la flora sono assolutamente dominanti in tutto il paese e come è successo a noi,  potresti imbatterti in un varano perfino in città, ma Yala Park è una vera perla. Yala Park comprende circa 1.000 km² di giungla e aree acquitrinose che ospitano un’immensa varietà di specie, ed ha un ruolo fondamentale per la conservazione dell’elefante asiatico. Oltre agli elefanti, potrai incontrare nel percorso bufali, cervi, coccodrilli, orsi una varietà pressoché infinita di uccelli acquatici e se avrai pazienza e sarai fortunato potrai avere l’onore di osservare da vicino un leopardo, ma non avvicinarti troppo!

4.Scalata a Sigirya

Lo Sri Lanka non è solo natura, ma è anche costellato da innumerevoli siti archeologici, Sigirya è forse il più famoso, ovviamente patrimonio dell’UNESCO e considerato da alcuni l’ottava meraviglia del mondo. Sigyrya contiene le rovine del palazzo reale di re Kasyapa (477-495 d.C.). Sigirya è una collina spianata e trasformata in fortezza, la parola in cingalese significa letteralmente “leone”, alle sue origini infatti l’ingresso della fortezza presentava un’enorme testa di leone e le sue zampe, oggi rimangono solo quelle. Per arrivare in cima dovrai prepararti ad affrontare un’avventura alla Indiana Jones, la missione è attraversare gruppi di scimmie, scalare 1.200 scalini, ed eludere le vespe che vivono nei pressi, ma la fatica vale assolutamente la pena, la fortezza è meravigliosa e, una volta in cima potrai godere di un panorama mozzafiato da una posizione che sembra dominare il mondo intero.

5.Nuotare nella barriera corallina

Se non l’avessi mai fatto, potrai finalmente spuntare dalla lista delle cose da fare almeno una volta nella vita questa attività. Ogni viaggio ha bisogno di relax, e cosa c’è di più rilassante che nuotare tra gli squali? Per farlo dovrai recarti a Pigeon Island, nei pressi di Trincomalee ad est dello Sri Lanka. Nonostante lo tsunami del 2010 che l’ha lievemente danneggiata, potrai fare snorkeling sulla barriera e nuotare placidamente con i pesci più disparati, facendoti accompagnare dalle amichevoli tartarughe… e dagli squali, ma non temere, gli squali di barriera sono piccoli, non aggressivi e aggiungeranno solo ulteriore esotismo alla tua gita.

6.Passeggiata in bicicletta a Polonnaruwa

Polonnaruwa è l’antica capitale dello Sri Lanka, oggi uno dei siti meglio conservati dell’isola e patrimonio dell’Unesco. Ebbene si, ho parlato di passeggiata in bicicletta solo per affascinarti ma, se soffri di pressione bassa e non sei un autentico eroe, ti consiglio di affittare una macchina con aria condizionata, le temperature in Sri Lanka, specialmente in alcuni mesi dell’anno, sono estremamente elevate ed il sito è molto esteso.

Ti consiglio quindi di correre ai ripari con cappello ed acqua sempre a portata di mano. Sopravvivere al caldo è solo il primo step, dopo potrai goderti al meglio l’intero sito archeologico, un susseguirsi di monumenti religiosi affascinanti ed indimenticabili, Buddha sdraiati, stupe e templi antichi vi faranno tornare indietro nel tempo e percepire la spiritualità quasi palpabile del luogo.

Lo Sri Lanka insomma offre numerose attrattive indimenticabili, oltre a queste appena descritte, molte altre sono sfuggite al mio articolo come i famosi Buddha giganti disseminati per tutta l’isola, un viaggio sul treno panoramico tra Ella e Kandy, i monumenti di Anuradhapura, la cerimonia al tempio del dente di Buddha a Kandy, la scalata alla vetta di Adam’s peak ad Ella, i templi nelle caverne dei Dambulla e molto altro ancora.

LEGGI QUI PER SCOPRIRE L’ITINERARIO DI 2 SETTIMANE IN SRI LANKA!