fbpx
Abruzzo

Cosa fare a Castel del Monte in Abruzzo

Pinterest LinkedIn Tumblr

Castel del Monte è un delizioso borgo abruzzese che si trova all’interno del Parco Nazionale del Gran Sasso, si trova infatti in provincia dell’Aquila a sud della piana di Campo Imperatore e vicino alla magnifica Rocca Calascio.

È un bellissimo borgo medievale ricco di vicoli, piazzette e magnifici scorci e possiede un centro storico fortificato, la sua particolarità è che è incastonato a meraviglia tra i monti.

Il borgo di Castel del Monte è stato inserito nel circuito dei Borghi più belli d’Italia.

Storia di Castel del Monte

Le testimonianze più antiche dell’esistenza di Castel del Monte risalgono all’XI secolo. In epoca successiva gli abitanti si sistemarono nel borgo fortificato che oggi viene chiamato Ricetto, nelle vicinanze del castello.

Fu negli anni prima proprietà degli Acquaviva, e poi dopo essere passato sotto il dominio sforzesco, andrà sotto il controllo dei Conti di Celano ai quali subentreranno i Medici fino al 1700.

Dopo varie vicende nel  1861 con l’Unità d’Italia divenne comune autonomo e venne incluso nella provincia di Aquila degli Abruzzi.

Cosa vedere a Castel del Monte

Il borgo di Castel del Monte si trova a 1345 metri di altezza,  si affaccia sulla Valle del Tirino e conta circa 500 abitanti.

Il Comune fa parte della Comunità Montana Campo Imperatore-Piana di Navelli.

Il nucleo medievale è perfettamente conservato ed il borgo è costruito sulla roccia ed è attraversato da gallerie sotterranee, che sono chiamate dai Castellani “sporti”.

Tutto il centro storico si svela tramite piccoli sottopassi coperti, case-torri,  porte di accesso e chiese, condito da scorci suggestivi ed angolini fioriti e colorati.

Il borgo fortificato “Ricetto”

La Porta Ricetto costituiva uno dei due ingressi al paese antico, puoi vedere i resti di un torrione di fiancheggiamento della struttura originaria che doveva proteggere il paese ed i suoi abitanti.

La Chiesa della Madonna del Suffragio

La Chiesa della Madonna del Suffragio, è della prima metà del XV secolo  è stata da sempre sede della Confraternita dei Pastori, e si trova presso la porta di Santa Maria.

Presenta delle linee architettoniche molto semplici, al suo interno una statua della Madonna ed un bellissimo altare ligneo, alle pareti alcuni dipinti preziosi ed un bellissimo organo.

Nella chiesa si trova anche un magnifico organo dorato del 1508.

Indirizzo: Via S. Maria, 341, 67023 Castel del Monte 

Chiesa della Madonna delle Grazie

Si trova fuori dal centro storico, è una piccola chiesa, conservata nella forma originaria, con  l’esterno in pietra calcarea.

L’interno è a navata unica, e sulla parete di fondo c’è la tela che raffigura la Madonna delle Grazie, che veniva in passato invocata dalla popolazione contro la siccità. Infatti la chiesa era meta delle rogazioni, ossia una processione in cui si implorava l’arrivo della pioggia per i raccolti.

Il 14 agosto ancora oggi c’è la processione serale dell’Assunta, si cammina con in mano una candela, ed infine si  celebra la messa nel piazzale.

Indirizzo: Via Madonna delle Grazie, 67023 Castel del Monte

Chiesa di San Donato Fuori le Mura

La Chiesa di San Donato Fuori le Mura si trova nella parte più alta di Castel del Monte, San Donato vescovo di Arezzo, martire e patrono principale di Castel del Monte.

Risale all’anno 1000 è a pianta rettangolare, conserva al suo interno un bell’ altare in legno decorato, l’interno della Chiesa è a navata unica con le pareti laterali  divise in diversi ambienti.

IndirizzoV.le dei Pini, 33, 67023 Castel del Monte 

Chiesa di San Rocco

La Chiesa di San Rocco fu eretta dai superstiti della pestilenza del 1656, in onore del santo che aveva aiutato il paese ad uscire dall’epidemia.

La chiesa di San Rocco è sorta intorno a uno dei torrioni della cinta muraria, accanto alla Porta di S. Rocco, uno degli  ingressi dell’antico borgo fortificato. Molto semplice esteriormente, con una facciata “a vela” rettangolare,  presenta un interno con un altare in legno scolpito con decorazioni in oro.

Indirizzo: Piazzetta San Rocco 67023 Castel del Monte 

Chiesa di Santa Caterina

È una chiesa del XVIII secolo e si trova nel centro storico è abbastanza piccola, è a due navate, una centrale, ed una laterale aggiunta poi nell’Ottocento. Dentro la chiesa un bell’organo a canne, mentre all’esterno della chiesa si può ammirare una meridiana recentemente restaurata.

Chiesa Matrice di S. Marco

La Chiesa Matrice di S. Marco è la più antica, ed anche la più importante del paese, e dall’alto domina tutto il paese. Originariamente a navata unica ora presenta tre navate, con una grande cupola nascosta all’esterno.

Dentro presente diversi stili , molto bello il dipinto del XVI secolo de La Natività.

Molto bello il pulpito ligneo scolpito e decorato ad oro, e l’organo a canne in oro zecchino, oggi purtroppo danneggiato. A lato della chiesa c’è un grande campanile quadrato che un tempo aveva la duplice funzione di torre campanaria e di torre d’avvistamento.

Indirizzo: Via San Maria, 341, Castel del Monte

Residenza della Famiglia Colelli

Un’antica dimora di Castel del Monte, la famiglia Colelli era una delle più ricche del paese. Il palazzo conserva intatta la struttura generale,  il palazzo ha avuto tante modifiche e le famose “cento stanze”, tra cui una cappella affrescata , sono state divise in tanti appartamenti. Una leggenda parla anche di una “stanza del tesoro” segreta che però non è mai stata trovata.

Museo civico ed etnografico

Si tratta di 5 strutture  (pastorizia, arte della lana, casa antica, lavoro nei campi, forno del ballo) per far conoscere gli usi ed i costumi della gente di Castel del Monte, l’attività dei pastori, l’arte sacra ed anche le tradizioni religiose.

Cosa sono gli sporti?

Gli sporti sono delle gallerie che salgono per le strade e “attraversano” i palazzi, un tempo servivano per  gli spostamenti nel borgo anche in caso di neve alta ed inoltre la loro struttura ad arco permetteva la costruzione di abitazioni soprastanti.

A questi sporti sono legate anche le tradizioni popolari e leggende di streghe e antichissimi rituali.

Un tempo se un bambino si ammalava, si dava la colpa al sortilegio di una strega.

Per liberare i bambini colpiti dal maleficio a mezzanotte le donne del borgo si riunivano e in silenzio attraversavano sette sporti fino a un crocevia, dove battevano i vestiti del bambino malato per liberare il sortilegio dal  suo corpo.

Ancora oggi ogni 17 agosto a Castel del Monte ha luogo la Notte delle Streghe, una rappresentazione teatrale itinerante per le vie del paese che ripercorre l’antico rito delle Sette Sporte, che serviva per allontanare le maledizioni delle streghe.

Cosa mangiare a Castel del Monte

Il prodotto più noto della zona è il formaggio il canestrato di Castel del Monte, un formaggio di pecora a pasta dura, ed il marcetto, una crema di formaggio fermentato che è anche piccante.

Cosa fare nei dintorni di Castel del Monte

  1. Visitare Campo Imperatore  un vasto altopiano a circa 1800 m di quota  nel cuore del massiccio del Gran Sasso d’Italia e del Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga.
  2. Rocca Calascio una rocca di origine medievale che si trova ad un’altitudine di 1 460 metri s.l.m.

Come arrivare a Castel del Monte

In auto: Autostrada A24 Roma-L’Aquila: uscire a L’Aquila Est, prendere la SS 17 verso Pescara; a Barisciano girare a sinistra e proseguire per S. Stefano di Sessanio e Calascio.

Autostrada A25 Pescara-Roma: uscire al casello di Bussi, prendere la SS 153 verso L’Aquila; a Capestrano svoltare a destra e proseguire verso Ofena e Villa S.Lucia.

In treno: Fino a L’Aquila, poi in autobus per Castel del Monte.

Stefania, copywriter e digital strategist, amo leggere, viaggiare ed ascoltare le storie dal mondo. Adoro l'Asia. Vegan, piena di speranza per un pianeta migliore, innamorata del mio cagnolino Giotto.

Stefania, copywriter e digital strategist, amo leggere, viaggiare ed ascoltare le storie dal mondo. Adoro l'Asia. Vegan, piena di speranza per un pianeta migliore, innamorata del mio cagnolino Giotto.

Write A Comment