fbpx
Italia

Stromboli: 7 cose da fare

Pinterest LinkedIn Tumblr

Stromboli è la più sconvolgente delle Isole Eolie, è una meta molto popolare non solo per gli italiani ma anche per tutti i turisti stranieri in visita in Italia.
L’isola è dominata da un antico e attivo vulcano che sorge massiccio dal Mediterraneo, con un paio di piccoli insediamenti sulla costa.
È uno spettacolo incredibile e maestoso, con un’atmosfera isolana unica che attrae non solo turisti ma anche registi e poeti.
Un’esperienza a Stromboli sul vulcano è un concentrato di bellezza, magnificenza, adrenalina, poesia, coraggio, paura, immensità, stupore e grandezza, o perlomeno questo è stato il nostro sentire.

Come arrivare a Stromboli

Il modo più semplice per arrivare a Stromboli è da Milazzo. Diversi traghetti partono giornalmente dal suo porto per le Isole Eolie: Lipari, Vulcano, Salina, Stromboli, Filicudi, Alicudi e Panarea.
Noi abbiamo preso il traghetto da Salina ed in poco più di 1 ora sei arrivato a destinazione.

Ci sono molte cose da fare a Stromboli, ti parlo degli imperdibili che dovresti assolutamente vedere.

viaggio a stromboli

Cosa fare a Stromboli: 7 cose imperdibili

Stromboli è da sempre in eruzione, i romani lo chiamavano il “Faro del Mediterraneo”, la gente del posto si riferisce al vulcano come “iddu”, una parola dialettale che significa “lui”.

Il vulcano dà il nome proprio ad una tipologia di eruzione: stromboliana. Erutta ininterrottamente da duemila anni, lava e gas vengono espulsi dai crateri appena sotto la vetta a intervalli di circa venti minuti. Di giorno si osserva il fenomeno dal pennacchio di gas che fuoriesce dalla cima e che sembra fumo. Di notte, i colori si fanno rosso fuoco ed arancio.

Una delle prime cose da fare qui su quest’isola è andare ad ammirare da vicino la potenza del vulcano.

Trekking su Stromboli

Si tratta di un’escursione molto bella ma anche intensa, noi abbiamo scelto l’orario serale per godere del tramonto.
Si parte dal porto e con un trekking di circa 3 ore si affronta un’esperienza non proprio alla portata di tutti.
La salita è impegnativa e bisogna tenerne conto, soprattutto se ci sono bambini o persone per nulla allenate o con problemi alle ginocchia, ma è fattibile con degli sforzi ed una discreta forma fisica.
Noi ce l’abbiamo fatta e non siamo super allenati, ma nel gruppo con noi abbiamo visto (e dico giustamente) dei bambini disperarsi a fine percorso per la stanchezza.

eolie stromboli

La scalata al vulcano bisogna tassativamente farla con una guida perché non si può salire da soli (si può farlo solo per circa 400 m, poi rischi la multa), e bisogna essere adeguatamente equipaggiati con scarpe da trekking, acqua almeno 2 litri, torcia anche se ti sarà fornita dalla guida, cappello, e ti consiglio anche di portare una giacca a vento per quando sarai su, una maglia di ricambio perché se sali in estate alla fine sarai zuppo di sudore.

Se non hai con te l’attrezzatura la tua guida ti porterà in un negozio nel centro in cui potrai affittare tutto l’occorrente ed a prezzi buoni.

Ricorda quindi che la scalata al vulcano è consentita solo con una guida ufficiale e c’è un limite al numero di persone autorizzate a visitare il cratere ogni giorno. Intorno al porto e al villaggio di Scari  è possibile prenotare una guida e anche noleggiare scarponi e l’attrezzatura. Le guide di solito forniscono anche i caschi protettivi (e la torcia) che devi indossare. In piena estate, devi prenotare in anticipo per essere sicuro di trovare un posto per un’escursione.

Per me non esiste spettacolo più affascinante di un vulcano attivo, che lascia appena intravedere la sua potenza ed il suo calore e colore sulla terra.

Camminando tra i sentieri che si snodano lungo il percorso sullo Stromboli abbiamo assistito a spettacolari manifestazioni vulcaniche, immersi in suggestivi ambienti naturali e  scorci panoramici.

Una volta di fronte a Stromboli siamo rimasti incantati, il vento, il caldo del fuoco, i lapilli che scendevano a valle, il vulcano ci ha parlato con il suo linguaggio e ci ha ricordato la sua magia e quella della natura. E nonostante la potenza ed il possibile pericolo ci ha trasmesso pace e tranquillità, e fiducia.

La sosta è di circa 30 minuti per ammirare l’eruzione del vulcano.

L’escursione è terminata alle 23, dopo una discesa al buio illuminata solo dalle nostre torce e dalla luna, dura circa cinque ore e quello che mi sento di consigliarti è che dovresti essere sicuro della tua forma fisica prima di decidere di affrontare questa esperienza.

Per quanto ci riguarda la fatica vale assolutamente la pena e rifarei questa esperienza tutte le volte possibili, ecco i miei consigli su cosa mettere nello zaino per affrontare al meglio questo trekking.

Cosa portare nello zaino per il trekking su Stromboli

  • acqua 2 litri
  • panino / snack sostanzioso
  • giacca a vento/ kway
  • felpa
  • cappello
  • 1/2 t shirt  di ricambio
  • crema solare
  • torcia
  • foulard per la polvere o mascherina
  • macchina fotografica

Costo dell’escursione: da €30 fino a 80€ a persona (se è compreso lo spostamento da altre isole eoliane)

Osservatorio su Stromboli

Se non riesci ad arrivare al cratere, puoi fermarti qui al ristorante l’Osservatorio, offre anche una vista sui fuochi d’artificio serali. Raggiungibile con una piacevole passeggiata di due chilometri su un’antica mulattiera dalla frazione Piscità di Stromboli, ma ricorda di portare la torcia.

Sciara del fuoco in barca

Insieme alla scalata di Stromboli questa è un’altra delle attività a cui non puoi rinunciare assolutamente.

Generalmente si parte per pranzo e si fanno alcune soste bagno di cui una anche a Strombolicchio, uno scoglio su cui si trova il Faro di Stromboli. Poi in serata ci si avvicina sotto lo Sciara del Fuoco per ammirare le eruzioni del cratere che hanno una cadenza di circa 20 minuti.

strombolicchio

Anche per questa escursione è consigliato portare una felpa e una giacca a vento per il ritorno.

Curiosità: Sciara deriva dall’arabo Sharia che vuol dire strada, quindi sciara del fuoco significa Strada del Fuoco.

Costo: circa €80 per la giornata in barca

Ginostra in barca

Ginostra è un piccolissimo villaggio sull’isola di Stromboli, sulla sponda sud-occidentale. I due paesi erano collegati da un sentiero che circondava il vulcano, ma i danni delle frane lo hanno reso impraticabile quindi ora Ginostra è raggiungibile solo in barca.
Ginostra è un posto di altri tempi con un paio di ristoranti e negozi, qui il tempo sembra essersi fermato agli anni ’70.

ginostra stromboli
Il borgo conta solo 30 abitanti, puoi visitarlo con una escursione da Stromboli oppure con i servizi di traghetti e aliscafi classici, che costano solo pochi euro.
L’atmosfera qui è tranquilla e molto affascinante e contrasta con i luoghi più affollati dell’altra parte di Stromboli. Non ci sono spiagge a Ginostra, ma è possibile fare il bagno da coste rocciose.

Paese di Stromboli e Chiesa di San vincenzo

Il centro abitato è molto carino, tra salite, edifici bianchi, il verde dei fichi d’ india, le piante di capperi, i coloratissimi gerani, i buganvillee e i negozietti tipici arriverai in piazza San Vincenzo con l’omonima chiesa.  Qui troverai una bellissima terrazza panoramica sul mare e su Strombolicchio ed anche un ristorante-bar dove gustare pietanze eccezionali e del territorio, ti raccomando di ordinare la caponata, sublime!

piazza san vincenzo stromboli
N.B —> Se pernotti qui a Stromboli tieni presente che la sera non c’è illuminazione quindi porta con te una torcia per muoverti tra le stradine di questa romantica isola.

Spiaggia di Scari

spiaggia stromboli

Si tratta della spiaggia vicino al porto di Stromboli, spiaggia di sabbia nera molto grande, ma senza nessuna possibilità di ombra e spesso affollata di persone che devono prendere il traghetto. Se vuoi stare più tranquillo ti consiglio altre spiagge più riservate.

Spiaggia di Ficogrande

Si tratta della spiaggia di rocce e sabbia vulcanica nera più grande dell’isola. É attrezzata con chioschi e bar, è una delle spiagge più famose dell’isola e si trova a circa 10 minuti di cammino nord ovest dal molo dei traghetti.

Spiaggia di Piscità

Si tratta di calette e piccole spiagge nere, il litorale è molto suggestivo ed è formato da ciottoli e sabbia finissima neri ed è frammentato da una serie di costoni di colate laviche che s’insinuano in un mare trasparente e limpido. Spiaggia frequentata da giovani e da naturisti.

Dove mangiare a Stromboli

Ritrovo Ingrid

Si tratta di un bar ristorante in piazza San Vincenzo, un locale panoramico spettacolare di Stromboli.
La terrazza ventilata ed elegante guarda Strombolicchio.
Molto buona la caponata e la granita al pistacchio. Cucina italiana, pizza e colazione.
Prezzi nella media.

Indirizzo: via Pola, 98050 Stromboli

mangiare a stromboli

Trattoria ai gechi

Si trova in un vicolo appartato, una veranda con eclettici arredi , un menù principalmente di pesce ma che contempla anche opzioni veg.
Prezzo nella media.

Indirizzo: Vico Salina 12, 98050, Stromboli

Dove dormire a Stromboli

Hotel Ossidiana Stromboli

Si trova a soli 150 metri dal Porto e proprio accanto a una spiaggia di sabbia vulcanica.
La struttura dispone sia di  camere che di appartamenti.
In tutte le camere bagno interno, TV  e aria condizionata, in tutti gli appartamenti c’è l’angolo cottura.

Prezzo: circa €150 a notte (per 2 persone)

B&B Il Giardino Segreto

Situato nella zona di San Vincenzo, a soli 10 minuti a piedi dalla spiaggia di Ficogrande,  ha una terrazza e un  giardino.
Arredate in stile rustico con mobili in legno, le camere del B&B Il Giardino Segreto hanno un ventilatore, una TV e il bagno privato.
Colazione molto buona. Prezzo molto interessante.

Prezzo: €70 a notte (per 2 persone)

 

Stefania, copywriter e digital strategist, amo leggere, viaggiare ed ascoltare le storie dal mondo. Adoro l'Asia. Vegan, piena di speranza per un pianeta migliore, innamorata del mio cagnolino Giotto.

Stefania, copywriter e digital strategist, amo leggere, viaggiare ed ascoltare le storie dal mondo. Adoro l'Asia. Vegan, piena di speranza per un pianeta migliore, innamorata del mio cagnolino Giotto.

Write A Comment